Weekend nelle colline delle Marche, dove andare

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Scegliete di trascorrere un weekend nelle colline delle Marche, dove andare ve lo suggeriamo noi.

La primavera porta sempre con sé una gran voglia di vacanza e di evasione, anche un fine settimana può bastare per ricaricarsi, riposarsi e divertirsi. Vi proponiamo un weekend nelle colline delle Marche: ve lo consigliamo perché i borghi da scoprire sono davvero tanti, ognuno di essi caratteristico e meravigliosamente affascinante. A cominciare dalla provincia di Pesaro Urbino vi consigliamo di visitare l’incantevole Gradara, poco distante dal mare e posta su di un piacevole paesaggio collinare su cui spicca la fascinosa Rocca Malatestiana. Insieme al borgo cinto da mura fortificate rappresenta un caratteristico esempio di architettura medievale. Tra le strette vie si respira un’atmosfera magica e romantica dovuta alla legenda secondo cui il castello sarebbe stato teatro della tragica storia d’amore di Paolo e Francesca.

Nell’entroterra anconetano, una zona straordinaria costituita da dolci colline, si erge l’affascinate borgo di Morro d’Alba, sulla linea tra Senigallia e Jesi a dominare la campagna circostante. Divenuto famoso per la produzione di uno straordinario e unico vitigno rosso da cui nasce la conosciuta Lacrima di Morro d’Alba, vanta una storia antichissima e pregevoli monumenti storico-artistici che ne attestano l’importanza e lo sviluppo, soprattutto in epoca medievale.

Restando nella provincia di Ancona, troviamo Serra San Quirico dove, tra le verdeggianti e lussureggianti colline, si respira aria pulita e magica. Il borgo medievale offre tanti monumenti da visitare, tra cui l’importantissima chiesa di Santa Lucia, mirabile esempio del Barocco nelle Marche e un paesaggio circostante tutto da scoprire in totale relax o praticando sport all’aperto. Ad una quindicina di chilometri di Ancona, adagiato su un colle, il delizioso borgo di Agugliano perfetto per trascorrere un weekend in tranquillità e in completo relax. Inoltre, tra le mura e l’antico castello si respira un’aria autentica, dal profumo delicato e genuino di una volta mentre guardando appena un po’ più lontano lo straordinario paesaggio campestre regala sensazioni di serenità.

Situato nell’immediato entroterra anconetano, in un’ampia vallata tra le colline scopriamo Polverigi, incantevole borgo da sempre vocato all’agricoltura. Immerso nel verde e nella tranquillità è l’ideale per chi vuole riposare o passeggiare godendo di un panorama unico. Molti i monumenti e i luoghi da visitare tra cui la chiesa del Sacramento edificata nel XIV sec. che presenta molti elementi gotico-rinascimentali.

Paese che si erge tutt’intorno all’antica rocca sulla sommità di una collina è l’affascinante Offagna che dista circa 15 chilometri da Ancona. Dalla storia incerta, il borgo vanta luoghi molto interessanti oltre la Rocca, una delle opere difensive più importanti dei Castelli di Ancona, e scenari unici dovuti sia all’aspetto medievale sia alla bellezza dei panorami circostanti. Anche Osimo si trova in provincia di Ancona, esteso su un territorio collinare dove, sulla parte più alta, il Gòmero, si erge il Duomo. Vicino al fiume Musone e all’Adriatico, Osimo è davvero affascinante in ogni suo aspetto sia paesaggistico, sia naturalistico e sia storico artistico grazie alle tante architetture religiose, civili e militari che abitano il paese impreziosendolo e rendendolo unico.

Nell’entroterra maceratese, tra alte colline e abbracciato dai Monti Sibillini lo splendido borgo di San Ginesio, ideale da scoprire e da vivere in un week end. Dalla sua posizione piuttosto elevata si scorge un panorama unico che spazia dal Conero all’Appennino, mentre i luoghi degni di nota e assolutamente da visitare sono diversi, tra cui la Collegiata, che mostra una facciata eccezionalmente decorata in cotto e l’Ospedale dei Pellegrini, edificato nel XIII sec. con un affascinante portico a basse colonne e loggetta.

In provincia di Ascoli Piceno Cossignano occupa una zona collinare tra le sorgenti del torrente Menocchia e del fiume Tesino. Dalle origini molto antiche, alcuni reperti suggeriscono infatti che fosse un insediamento dei Piceni, è l’ideale per chi cerca tranquillità e aria pulita. Molti gli edifici da visitare che raccontano il passato di quello che ancora oggi è un’affascinante borgo, grazioso ed accogliente in ogni suo aspetto.

Roccafluvione infine, un altro delizioso paese in provincia di Ascoli Piceno, attraversato dal fiume Fluvione era già abitato in epoca preromana. Ospitale e immerso nella natura è perfetto per chi vuole ritrovare se stessi passeggiando o godendo di panorami unici dall’atmosfera magica e caratteristica. Interessante anche il patrimonio storico artistico con edifici molto antichi e che mostrano l’aspetto principalmente difensivo del paese.

 

Per organizzare il tuo viaggio nelle colline delle Marche, consulta le strutture consigliate per trovare l’hotel, bed and breakfast, country house o residence che fa per te!

CLICCA QUI