San Severino Marche: cosa visitare per scoprire la città

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

 

San Severino Marche è una splendida cittadina d’arte delle Marche, circondata da tante zone verdi.  Ecco cosa visitare per scoprirla al meglio.

Attraversata dal fiume Potenza e situata in un territorio prevalentemente collinare, San Severino Marche è una splendida città d’arte della provincia di Macerata.

Ricca di eccellenze enogastronomiche, può vantare di un grande patrimonio storico-artistico. Le sue bellezze paesaggistiche, il verde e le montagne che la circondano la rendono una delle mete più interessanti delle Marche.

L’incantevole Piazza del Popolo è una delle più belle piazze delle Marche, fulcro della città. Oltre alla notevole ampiezza, presenta una forma allungata ed ellittica ed è circondata da portici. Ospita il Palazzo Comunale la cui facciata è completamente il laterizio, all’interno del quale è possibile vistare la Galleria D’Arte Moderna con una raccolta di quadri d’arte contemporanea e una collezione di dipinti di Filippo Bigioli, pittore e incisore dell’800.

Sempre in Piazza del Popolo si trova il Teatro Feronia intitolato alla dea che secondo la tradizione aveva un tempio a Septempeda. L’interno è tutto decorato con uno splendido lampadario ed un prezioso sipario. Oltre alla platea, ci sono tre ordini di palchi ed un loggione.

 

 

 

Importante da visitare la Chiesa di San Lorenzo in Doliodo, il cui campanile trecentesco costituisce la facciata dell’edificio. Suggestivo il Chiostro nella chiesa di San Domenico, nella quale si possono ammirare tutte le lunette affrescate con storie della vita del Santo. La Pinacoteca Civica custodisce invece opere che vanno dal XIV al XVII, la più importante delle quali è sicuramente la Madonna della Pace del Pinturicchio, ma non sono da meno anche le nozze mistiche di Santa Caterina, realizzate da Lorenzo Salimbeni, il maestoso Polittico di Vittore Crivelli ed i dipinti di Lorenzo d’Alessandro.