Riparte il Futura Festival a Civitanova Marche

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

La dolce melodia di Lucio Dalla fu fonte d’ispirazione per la nascita di un bellissimo progetto, e ora per il quinto anno consecutivo riparte il Futura Festival a Civitanova Marche dal 26 al 30 Luglio 2017.

“Chissà chissà domani su cosa metteremo le mani…
nascerà e non avrà paura nostro figlio
e chissà come sarà lui domani, su quali strade camminerà,
cosa avrà nelle sue mani, si muoverà e potrà volare,
nuoterà su una stella, come sei bella,
e se è una femmina si chiamerà Futura” (Lucio Dalla – Futura)

Fu proprio Lucio Dalla a fare da input per la nascita del Futura Festival, giunto oggi alla sua quinta edizione, collezionando grandi successi negli anni.
Ispirati proprio dalle parole del grande maestro, gli organizzatori della manifestazione vollero creare un progetto che pensasse al futuro, guardandolo nei suoi mille contrasti che la realtà ci pone davanti ogni giorno, attraversando i linguaggi delle scienze, della filosofia, della cultura, del teatro e della musica.

Quale miglior contesto poteva accogliere questo festival se non la città di Civitanova Marche, aperta al confronto ed al cambiamento, condizionata dalle ferite del presente non sempre favorevole al futuro.

“Un festival per andare oltre. Oltre il presente, sicuramente, ma anche oltre la paura, le incertezze, le rinunce, le passività. Il coraggio della speranza”

A definire le sezioni del Festival è il poeta recanatese Giacomo Leopardi, dal quale sono stati tratti i nomi delle varie categorie di eventi previste nella programmazione, ovvero “Desideri Infiniti”, “Altere visioni”, “Libertà vai sognando…”, “Ma credete voi che i libri possano giovare alla specie umana?”, “Pensare altro”, “Ridendo dei nostri mali” e “Teatro della scienza”.

Tantissimi convegni, interviste, lectio magistralis, e molto altro, riempiranno di cultura e piacevoli momenti il Futura Festival dal 26 al 30 Luglio 2017.

Tra i tanti eventi in programma citiamo Mercoledì 26 Luglio alle ore 18.00 presso il Teatro Annibal Caro il convegno-dibattito “Il sapere dello sguardo”, per analizzare insieme la tutela del paesaggio marchigiano dopo il sisma, e la sua rinascita, al quale prenderà parte anche il geologo Alessandro Amato.

Giovedì 27 Luglio alle ore 19.00 sempre al Teatro Annibal Caro, per la sezione “Zibaldone Futura”, si assisterà alla premiazione dei vincitori della Prima Edizione del Premio Annibal Caro, seguita dalle lectio magistralis di Franco D’Intino, dal tema “Lo Zibaldone in inglese. Problemi e risultati”, e di Fabio Pedone ed Enrico Terrinoni, intitolata “Joyce, Finnegans Wake e l’italiano”.

Venerdì 28 Luglio invece in Piazza della Libertà alle ore 21.30 ci sarà “La scena, la vita e l’impegno per le Marche”, intervista a Neri Marcorè, ideatore del progetto Risorgi Marche per incentivare la rinascita della sua terra natale.

Per la sezione “Il Teatro della Scienza”, Sabato 29 Luglio è previsto alle ore 17,30 nello spazio multimediale San Francesco, l’incontro con l’astrofisica Patrizia Caraveo dal tema “Pianeti, asteroidi e polvere extraterrestre”.

Altro importante appuntamento è “Un altro mondo è possibile”, con l’intervista al sociologo Marc Augè Domenica 30 Luglio alle ore 21.30 in Piazza della Libertà.

A concludere il festival ci sarà il recital teatrale “Infinito Giacomo” alle ore 22.30 al Teatro Annibal Caro, con l’analisi del testo scritto e interpretato dall’apprezzatissimo attore di tv, cinema e teatro Giorgio Colangeli.

Un vasto programma di eventi molto interessanti dalle tematiche più variegate, riempirà quindi la città di Civitanova Marche per il Futura Festival 2017.

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito web: www.futurafestival.it 
Scaricabile al seguente link: http://futurafestival.it/programma2017.pdf