Pievebovigliana e dintorni

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Cosa fare a Pievebovigliana per la Pasqua 2015.

Pievebovigliana è un borgo di origine romana, nel periodo medievale fu una stazione di transito sulla via verso l’Umbria. Il borgo si sviluppò all’interno delle mura del Castello (distrutto nel 1528) assumendo una forma a vascello con vie e scalinate suggestive. Pievebovigliana offre un patrimonio artistico e architettonico interessante, come la Chiesa di Santa Maria Assunta del periodo romanico, la Chiesa di Roccamaia del XV secolo, la Chiesa del Rosario del 1600, Palazzo Fani, Ponte di Pontelatrave, Torre Colombaia e Villa Filippo Marchetti.

A Pievebovigliana è possibile fare numerose escursioni naturalistiche a piedi, come la visita all’Oasi di polverina, un’area protetta istituita dalla Provincia di Macerata, che si estende per 241 ettari e comprende il territorio di Pievebovigliana, Camerino e Fiastra.  Inoltre sono numerose le escursioniche vengono organizzate a Pievebovigliana anche in bici e a cavallo ed adatte sia a persone adulte che a bambini.

Organizza il tuo ponte di Pasqua a Pievebovigliana, scoprirai meravigliosi paesaggi naturalidell’interno delle Marche e rimarrai stupito dalla vegetazione e dai colori caratteristici di queste zone.

Visita la pagina dedicata a Pievebovigliana sul portale www.turismomarche.com.

pievebovigliana