PASQUA 2016 NELLE MARCHE

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Weekend di Pasqua nelle Marche, dove andare, i posti consigliati e le offerte.

Manca poco ormai alla Pasqua, per molti un’occasione per trascorrere un weekend nelle Marche, all’insegna del divertimento o del relax. Se è vero il motto “Natale con i tuoi Pasqua con chi vuoi”, perché non passare le festività pasquali nelle Marche, dove città straordinariamente interessanti, località balneari, borghi antichi, paesaggi immersi in oasi naturali potranno incuriosire, coccolare, divertire e attrarre anche il turista più esigente.


Colazione tipica delle Marche a Pasqua, la pizza al formaggio

Tanti i luoghi consigliati per le il weekend di Pasqua nelle Marche, ad iniziare dalla diverse città d’arte, Urbino – uno dei più importanti centri del Rinascimento italiano – non potrà che ammaliare attraverso un’architettura di straordinaria bellezza e imponenza espressa prima di tutto nello splendido Palazzo Ducale, simbolo della gloria dei Montefeltro, oggi sede della Galleria nazionale delle Marche. Affascinate ed estremante importante dal punto di vista storico culturale è anche Ancona, capoluogo di regione, fondata dai greci di Siracusa vanta un patrimonio artistico straordinariamente vasto e vario, dai reperti archeologici alle costruzioni moderne un repertorio immenso di edifici, piazze, strade, che creano scenari urbani davvero unici. Per chi fosse alla ricerca di una città elegante e raffinata da scoprire il consiglio è quello di visitare la meravigliosa Ascoli Piceno, la città delle cento torri. Un centro storico costruito quasi interamente in travertino, una delle Piazze più belle d’Italia, Piazza del Popolo, dove si affacciano il Palazzo dei Capitani del popolo con la medievale torre merlata e lo storico caffè Meletti, e l’austera cattedrale di sant’Emidio sono solo pochi esempi di tutto quello che questa città circondata dalle montagne ha da offrire. Per un weekend spensierato, all’insegna della buona cucina e della tranquillità, perché non scegliere la deliziosa Macerata, splendida cittadina nel cuore delle Marche, che tra le sue strade cela piccoli e grandi tesori come il Duomo di San Giuliano, il rinnovato Orologio planetario della Torre Civica nella suggestiva Piazza della Libertà, lo straordinario Sferisterio o le opere di mussoliniana memoria come lo Stadio della Vittoria e il Monumento ai caduti.

Per tutti coloro che invece preferiscono pensare già all’estate perché non trascorrere un delizioso soggiorno nelle più affascinati località di mare delle Marche, dove già si respira l’aria calda della bella stagione ed il mare, ancora freddo, regala colori e scenari particolarmente suggestivi. Uno dei luoghi più affascinanti da visitare e scoprire anche a primavera è Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno, a nord della foce del Tesino, un delizioso borgo antico dall’aspetto medievale che fa da cornice ad uno splendido lungomare che si unisce, verso sud, a quello di San Benedetto del Tronto altra straordinaria località balneare da scoprire. Ad affascinare il turista, oltre al bellissimo mare pulito e alle ampie, servite e comode spiagge, sono le tantissime palme – da qui il nome di Riviera delle Palme di cui fanno parte sia Grottammare che San Benedetto del Tronto, insieme a Cupra Marittina – disseminate non solo lungomare ma anche nei parchi e nei giardini. Salendo verso nord altre località balneari dal fascino intramontabile e dalla bellezza naturalistica davvero impressionante sono quelle della Riviera del Conero. Numana e Sirolo rappresentano due straordinarie bellezze delle Marche, le spiagge selvagge, la macchia mediterranea e gli scenari da cartolina che il Conero mostra sono solo alcune delle tante attrazioni che portano ogni anno sempre più turisti in queste zone. Nell’alto anconetano altre importanti località di mare sono Senigallia e Fano, entrambe cittadine dal fascino storico artistico oltre che vacanziero. La prima vanta un centro molto affascinante con i portici Ercolani e i tanti edifici interessanti dal punto di vista storico, per non parlare della scenografica Rotonda a Mare, mentre Fano, ormai in provincia di Pesaro, circondata da colline, mostra edifici di straordinaria bellezza artistica – come Piazza XX Settembre, sulla quale si affaccia il Palazzo della Regione, oggi sede del Teatro della Fortuna e dove campeggia la meravigliosa fontana della Fortuna – e storici come l’arco di Augusto di epoca romana, l’antica cinta muraria o la cattedrale romanica di Santa Maria Assunta. Per trascorrere le vacanze di Pasqua nel nord delle Marche il consiglio è quello di scegliere la stupenda Pesaro – perfetto connubio tra arte, storia e clima vacanziero legato allo splendido mare. Pesaro infatti è una delle città più interessanti e belle d’Italia, soprattutto per quanto riguarda i monumenti del periodo rinascimentale, con l’austero duomo dedicato a Santa Maria Assunta, Piazza del Popolo e lo straordinario Palazzo Ducale, ma anche accogliente e ridente località di mare apprezzata per il mare pulito, per le spiagge servite e per la meravigliosa cordialità ed ospitalità che la accomuna alla bellissima Gabicce Mare. Il comune costiero più settentrionale delle Marche sorge sulla deliziosa e pittoresca baia degli angeli, in una piccola oasi di paradiso, tranquillo e divertente allo stesso tempo, è un borgo caratterizzato da scenari da favola e da un’attenzione particolare al turista che qui è sempre il benvenuto.