L’occhio luminoso di Sant’Urbano – Giovedì 25 Maggio 2017

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

 

Nello straordinario scenario dell’Abbazia di Sant’Urbano ad Apiro, la natura regala un evento magico che si ripete ogni anno nel giorno del Santo Patrono, il 25 Maggio.

L’Abbazia di Sant’Urbano all’Esinante è una delle maggiori costruzioni romaniche delle Marche, e sorge sulla Valle di San Clemente, poco distante da Apiro.

La sua origine risale a qualche decennio prima dell’anno mille, sebbene se ne abbiano testimonianze scritte solo dal 1033. A causa di numerosi conflitti tra la Valle di San Clemente e il Comune di Apiro, nel XIII secolo l’Abbazia venne incendiata, causandone la parziale distruzione.

Dopo questo spiacevole evento la Chiesa fu rinnovata, divenendo punto di ritrovo per numerosi pellegrini, e solo nel 1978 dichiarata proprietà del Comune di Apiro.

Da oltre otto secoli ogni anno, nel giorno del Santo Patrono di Apiro Sant’Urbano, il 25 Maggio, si verifica un evento di straordinaria quanto misteriosa bellezza.

Un fascio luminoso entra da un “occhio” posto sopra l’abside della Chiesa, illuminando un preciso punto di una colonna nel quale è scolpito un cerchio. Negli anni questo fenomeno ha destato molta curiosità, portando alla continua ricerca di possibili spiegazioni.

Un tempo pare che quel cerchio fosse legato ad un rito, il quale liberava da dolori del cranio quanti vi appoggiassero la testa. Miti locali l’hanno associato persino ad un proverbio: “Per Sant’Urbano il frumento è fatto grano” indicando abbondanza o carestia a seconda dell’intensità del fascio di luce. Solo successivamente, dopo mesi di osservazioni, l’Architetto Pacifico Ramazzotti scoprì il fenomeno del fascio di luce, proprio nel giorno di Sant’Urbano.

L’appuntamento è fissato per Giovedì 25 Maggio 2017 a partire dalle ore 7.10. 

L’osservazione del fenomeno durerà fino alle 8 e al termine l’Architetto Pacifico Ramazzotti terrà una lezione storico artistica sull’Abbazia di Sant’Urbano e sull’affascinante raggio, seguito dalla Santa Messa celebrata da Padre Elvy.

Per l’occasione la Locanda dell’Abbazia di Sant’Urbano sarà a disposizione sin dal primo mattino per la colazione.