La Marca di Fermo

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

 

La Marca di Fermo indica un’antica suddivisione amministrativa del X Secolo, sottoposta alla giurisdizione della città di Fermo e rimasta indipendente fino al 1200. Quest’area oggi è identificata all’incirca dalla provincia di Fermo, ed è ancora caratterizzata da profonde radici storiche e culturali dell’epoca.

Fermo è uno dei gioielli delle Marche dal punto di vista artistico e culturale, situato in una posizione comoda da raggiungere sia per chi proviene dall’entroterra, sia dalla costa.

La sua struttura urbana conserva l’impianto romano-medievale, nonostante gli interventi effettuati soprattutto nel ‘500 e nel ‘700.

Tra gli elementi curiosi da visitare c’è il bel loggiato di San Rocco, commissionato assieme alla chiesa dal ricco mercante Rosati nel 1528, quale voto per essere scampato alla peste.

Degno di nota è il meraviglioso Duomo di Fermo, dedicato a Maria Assunta in cielo, il quale si eleva con tutto lo splendore dello stile gotico sul Girfalco, punto della città che offre un panorama straordinario.

Altra bellezza è Palazzo dei Priori, sede del comune, nonché della Pinacoteca Civica,  caratteristica anche per la bellissima Sala del Mappamondo.

Infine, ma non con minore importanza, Fermo custodisce il Teatro dell’Aquila che con i suoi circa mille posti, 124 palchi in cinque ordini e circa 350 metri quadrati di palcoscenico, si colloca tra i più imponenti teatri del Settecento delle Marche e dell’Italia centrale.