Il Festival “Lo Spirito e la Terra” torna a Fabriano

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Giunto alla sua quarta edizione, il Festival “Lo Spirito e la Terra” torna a Fabriano, per valorizzare il rapporto mistico tra i Santi che hanno vissuto in questi luoghi e la natura circostante.

Il Festival “Lo spirito e la terra” è promosso ormai da quattro anni dalle Amministrazioni comunali di Fabriano, Serra San Quirico e Genga, e rappresenta una risposta creativa a disposizione di viaggiatori, viandanti e residenti.

E’ stato concepito per conoscere meglio un territorio segnato dalla relazione tra spiritualità e natura, dove confluiscono e s’incontrano i percorsi mistici ed esistenziali dei Santi Romualdo, Francesco e Silvestro, richiamati in queste terre da luoghi capaci di farsi “confine del cielo”.

Solo in quest’area Appenninica sono presenti così tanti eremi ed abbazie, segni di una “specialità” che si è fatta Triangolo dello Spirito, ed ha visto nascere tre ordini religiosi (Camaldolesi, Silvestrini e Cappuccini), in una bellissima natura impreziosita da borghi e città ricche di opere d’arte.

Questo Festival si ispira, quindi, ad antichi valori da declinare nella modernità del quotidiano, rinnovando e replicando la “magia” che, tramite Romualdo e Silvestro, sigilla l’incontro tra l’esperienza monacale di San Benedetto e la socialità mistica ed urbana di San Francesco, in quale forse proprio a Fabriano ebbe modo di vivificare quel sedimento spirituale, sintetizzato attraverso la redazione dei Fioretti.

Il Festival “Lo Spirito e la Terra” partirà quindi Venerdì 25 Agosto, e fino a Domenica 10 Settembre sarà caratterizzato da incontri che si svolgeranno principalmente nella città di Fabriano, con le lodi e i vespri nei monasteri, i concerti di mezzogiorno alla Scala Santa, le sedute di yoga al parco e gli incontri “Chiacchiere & Verdicchio”.

Il trekking e la connessione con la natura, gli spettacoli e gli appuntamenti con le attività artistiche, spazieranno invece fino ai territori dei Comuni di Genga e Serra San Quirico.

Uno dei momenti più emozionanti della manifestazione è inoltre il “Canto dell’alba”, previsto quest’anno per il 10 Settembre, alle ore 6:42 sui prati di Castelletta, dove si assisterà allo spettacolo del sorgere del sole in un contesto naturalistico unico, accompagnato da musica e colazione sul prato, prima di partire per il “Cammino delle Abazie” verso Grottafucile e Genga.

“Lo Spirito e la Terra” persegue l’obiettivo di incrementare i flussi turistici nel territorio, pubblicizzando eventi dedicati ad un vasto pubblico nazionale ed internazionale, con l’obiettivo di raccontare le specificità di una terra che abbraccia tutta l’area montana: dalle terre del Verdicchio, alla rete delle Abazie, alle pendici dell’Appennino Umbro Marchigiano.

 

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE