Grotte di Frasassi, cosa vedere

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Cosa  vedere nelle Grotte di Frasassi

Le grotte di Frasassi sono un patrimonio naturalistico delle Marche apprezzate a livello Europeo.

La scoperta delle Grotte di Frasassi risale al 1971 grazie ad uno speleologo del CAI di Ancona.

Le grotte di Frasassi distano all’incirca 70/80 Km dalla costa e sono considerate il più importante complesso ipogeo d’Europa.

All’interno delle grotte è possibile visitare la Grotta Grande del Vento, la prima che fu scoperta con una profondità di 100m. Successivamente le attrezzature degli speleologi migliorarono e si riuscì a scoprire sempre di più come la Sala 200, chiamata così perché è un corridoio di 200m.

La Sala delle Candeline prende il nome delle stalagmiti circondate da un anello di roccia. La Sala Bianca, presenta strati di calcite pura. La Sala dell’Orsa ha la forma che rimanda ad un’orsa, in realtà il fenomeno è dovuto all’erosione della roccia a contatto con l’acqua.

La Sala dei Pagliai e la Sala dell’Infinito, così denominata perché ha una forma irregolare e circolare, durante le prime esplorazioni, gli speleologi vi persero l’orientamento e si ritrovarono a girare intorno alla sala diverse volte prima di trovare un’uscita, come se fossero in un percorso infinito.

grotte_frasassi

Oggi le Grotte di Frasassi raggiungono i 13 Km di lunghezza e vi è la presenza di 67 specie di animali che la abitano tra pipistrelli, anfibi e invertebrati.

Per visitare le Grotte di Frasassi devi raggiungere Genga, splendida località nell’entroterra marchigiano nella  provincia di Ancona.

A Genga puoi vedere anche l’antica Chiesa romanica di San Vittore delle Chiuse.

Cerca sul nostro sito www.turismomarche.com   un alloggio nella provincia di Ancona.