Grottammare, cosa visitare d’importante

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Cosa visitare nella caratteristica Grottammare in provincia di Ascoli Piceno.

Grottammare è una famosa località balneare delle Marche meta di tanti turisti provenienti da ogni parte.

La sua storia è antichissima, infatti, sono state ritrovate tracce antropiche sin dall’epoca neolitica.

L’espansione verso la costa fu un’iniziativa di papa Pio VI nel XVIII sec., di cui oggi ne riconosciamo le tracce nell’impianto urbanistico che riprende quello romano fatto dalle due direttrici via Marconi e corso Mazzini che ci intersecano nella piazza Pericle Fazzini.

A Grottammare ci sono numerose chiese che è possibile visitare come:  la Chiesa di San Martino, situata nell’antico borgo, le cinquecentesche Chiesa di Sant’Agostino e di Santa Lucia, e  la seicentesca Chiesa di Santa Maria ai Monti.

Inoltre a Grottammare è possibile vedere il Palazzo Laureati e i resti dell’antico castelloprobabilmente risalente al IX-X sec.

Nel novecento, Grottammare, fa da capolinea ad uno stile architettonico che si diffonderà in tutte le Marche, lo stile liberty, di cui una costruzione esemplare è il Villino Matricardi-Cola costruita nel 1913 da un produttore di ceramiche ascolano.

grottammare

Turismo Marche consiglia di visitare questa bellissima cittadina balneare che affaccia sul mare Adriatico caratterizzata da spiagge dorate e sabbiose.

Grottammare, la perla dell’Adriatico, così chiamata perché sorge al centro della Riviera delle Palmedove passeggiare sul lungomare tra villini liberty,  palme, aranceti e oleandri è un’esperienza  da non perdere.

Visita la pagina dedicata alle strutture consigliate a Grottammare.