FERMO,COSA VEDERE NEL CENTRO

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Cosa vedere d’importante nel centro di una delle più belle città d’arte delle Marche: Fermo

La città di Fermo, situata nella zona centro meridionale delle Marche, dista poco più di 5 km dal mar Adriatico e una quarantina di km da Macerata, mentre è praticamente equidistante da Ascoli e da Ancona, entrambe a circa una settantina di km.  La città, frequentata già ai tempi dei romani, sorge sulla vetta e lungo le pendici del Monte Sabulo, il cui nome deriva dal latino sabulum (sabbia), il tipo di terreno che evidentemente prevale nella zona. Il territorio si divide in due aree distinte, una è quella storica, antica e più culturalmente interessante sviluppata intorno e sulla sommità del colle Sabulo, dove svetta incontrastata la bianca cattedrale di Santa Maria Assunta, e una parte più nuova, verso il mare, turistica con i lidi di Porto San Giorgio e industriale, con un crescente indotto nell’artigianato calzaturiero.

La città vanta un aspetto medievale praticamente intatto e mostra, in ogni suo angolo o via, una tangibile ed evidente prova della sua importanza storica fin dai tempi dei romani che spesso si recavano in questi luoghi attraverso la Salaria per giungere al Mar Adriatico, ma anche nel periodo napoleonico quando Fermo divenne capoluogo del Dipartimento del Tronto. Di particolare bellezza il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta, in stile romanico-gotico che si staglia sul punto più alto e panoramico della città. Accanto il Museo Diocesano poiché Fermo è anche sede arcivescovile. E ancora, moltissimi edifici religiosi come la Chiesa del Carmine e il relativo convento, la Chiesa di San Francesco e quella di San Domenico o la Chiesa Gesuitica di San Martino.

fermocentrostoricoCentro Storico di Fermo

Oltre agli edifici di ordine religioso sono moltissimi i luoghi di interesse, a partire dal Teatro dell’Aquila, che con i suoi circa mille posti e 24 palchi rappresenta uno dei teatri più imponenti e affascinanti del settecento non solo delle Marche ma di tutta l’Italia centrale. E ancora, come non farsi avvolgere dalle due fila di logge di Piazza del Popolo, vero salotto della città sul quale si affaccia Palazzo dei Priorisede e rappresentanza del comune e della Pinacoteca. Senza dimenticare le cisterne romane, di età augustea progettate per l’accumulo dell’acqua, ma anche edifici militari, come le quattrocentesche mura che cingono il centro storico munite di torri e porte d’accesso o statue come quella che raffigura Sisto V, vescovo della città, situata sulla loggia centrale del palazzo dei Priori.

Visita Fermo per la tua vacanza nelle Marche a settembre e trova lastruttura ricettiva sulla pagina dedicata a Fermo su TurismoMarche.com.