Il Piceno

Il Piceno è un territorio che in epoche passate rappresentava la patria di una grande popolazione, i Piceni, rimasta pienamente nella storia delle Marche.

Esteso dal nord delle Marche con la provincia di Pesaro fino al nord dell’Abruzzo, il Piceno interessava un vasto territorio, dal Mare Adriatico all’Appennino.

Il popolo dei Piceni – vissuto dal IX al III secolo a.C. – lo rese un grande luogo di ricchezze, segnando anche il passaggio dall’Età del Bronzo a quella del Ferro.

Trattandosi di una civiltà molto ricca e potente, soprattutto a livello artistico, oggi i Piceni hanno lasciato importanti tracce in questo territorio.

Il loro punto di partenza fu l’odierna città di Ascoli Piceno, la quale eressero capitale, per poi migrare ed estendersi in tutta la regione, segnando notevolmente le Marche, oggi rappresentate a pieno da questo popolo.

E’ infatti evidente già nello stemma della regione il riferimento ai Piceni, grazie al simbolo del picchio verde, presente nel totem che guidava la loro migrazione.

Il legame molto forte con questa popolazione è rimasto visibile in ogni città, soprattutto della zona dell’ascolano compresa tra i fiumi Aso e Tronto, basti pensare a Cupra Marittima dove oggi possiamo ammirare i resti della civiltà picena nel Parco Archeologico.

I comuni che oggi rappresentano maggiormente le cosiddette Terre del Piceno sono 24 tra montani, collinari e medio-collinari quali: Acquasanta Terme, Acquaviva Picena, Appignano del Tronto, Arquata del Tronto, Carassai, Castignano, Castorano, Comunanza, Cossignano, Cupra Marittima, Force, Massignano, Montalto delle Marche, Montedinove, Montefiore dell’Aso, Montegallo, Montemonaco, Monteprandone, Monterubbiano, Offida, Palmiano, Ripatransone, Roccafluvione, Rotella e Venarotta.

Tutti sono dei veri gioielli, racchiudendo dei bellissimi borghi caratterizzati da mura di cinta di epoca medievale circondati da un panorama mozzafiato che porta lo sguardo dalle spiagge dell’Adriatico fino ai Monti Sibillini e i Monti della Laga.

ll territorio è quindi collinare, ma possiede anche molte aree montuose,  includendo il Monte Vettore e un’ampia fascia preappenninica con la vetta del Monte Ascensione.

Un’estesa parte delle Marche assolutamente tutta da scoprire, con grande curiosità verso le radici storiche che conserva.

La Marca di Fermo

 

La Marca di Fermo indica un’antica suddivisione amministrativa del X Secolo, sottoposta alla giurisdizione della città di Fermo e rimasta indipendente fino al 1200. Quest’area oggi è identificata all’incirca dalla provincia di Fermo, ed è ancora caratterizzata da profonde radici storiche e culturali dell’epoca.

Fermo è uno dei gioielli delle Marche dal punto di vista artistico e culturale, situato in una posizione comoda da raggiungere sia per chi proviene dall’entroterra, sia dalla costa.

La sua struttura urbana conserva l’impianto romano-medievale, nonostante gli interventi effettuati soprattutto nel ‘500 e nel ‘700.

Tra gli elementi curiosi da visitare c’è il bel loggiato di San Rocco, commissionato assieme alla chiesa dal ricco mercante Rosati nel 1528, quale voto per essere scampato alla peste.

Degno di nota è il meraviglioso Duomo di Fermo, dedicato a Maria Assunta in cielo, il quale si eleva con tutto lo splendore dello stile gotico sul Girfalco, punto della città che offre un panorama straordinario.

Altra bellezza è Palazzo dei Priori, sede del comune, nonché della Pinacoteca Civica,  caratteristica anche per la bellissima Sala del Mappamondo.

Infine, ma non con minore importanza, Fermo custodisce il Teatro dell’Aquila che con i suoi circa mille posti, 124 palchi in cinque ordini e circa 350 metri quadrati di palcoscenico, si colloca tra i più imponenti teatri del Settecento delle Marche e dell’Italia centrale.

 

 

Castelli di Jesi e Frasassi

Il territorio si sviluppa lungo il fiume Esino ed è circondato da colline che degradano verso il mare, sulle quali sorgono una serie di borghi fortificati di origine medievale, di cui Jesi è il centro principale. L’area viene chiamata i Castelli di Jesi. Fare un viaggio qui significa fare un’esperienza multisensoriale indimenticabile tra i vari borghi: è possibile rivivere antiche atmosfere. Gli odori, i sapori di un tempo ti conquisteranno in Agriturismi e Country house dove dormire, mangiare e soggiornare in pieno relax.

Con questo itinerario si può giungere fino al Parco Regionale Gola della Rossa e di Frasassi, dove il fiume Sentino ha scavato originando un complesso sistema ipogeo, conosciuto come Grotte di Frasassi, divenuto fra i più interessanti al mondo, tanto da attirare ogni anno migliaia di visitatori. 

Gabicce Mare ed il Parco del Monte San Bartolo

Gabicce Mare è considerata la porta d’ingresso a nord della Regione Marche, con la sua splendida baia incastonata fra il mare e le pendici del Parco Naturale del Monte San Bartolo.

Il suo territorio è ricco di bellezze, a partire dalla terrazza naturale di Gabicce Monte, dove con lo sguardo si può spaziare in un orizzonte mozzafiato, caratterizzato da un paesaggio incontaminato, tra il verde delle colline circostanti ed il blu del mare.

La spiaggia di Gabicce Mare è Bandiera Blu dal 1987 e rappresenta con la sua sabbia fine il luogo ideale per una vacanza all’insegna del relax, anche per le famiglie, grazie ai numerosi stabilimenti balneari che la rendono una delle più attrezzate della costa marchigiana.

Da Gabicce Mare fino a Pesaro si estende inoltre il Parco Naturale del Monte San Bartolo, costituito da aspetti naturali molto suggestivi.

Le falesie strapiombanti gli conferiscono un paesaggio marino particolare, con la presenza anche di pesci fossili e rari cristalli di gesso, ai piedi delle quali corre una sottile spiaggia di ghiaie e ciottoli.

La vegetazione del Monte San Bartolo è inoltre caratterizzata da boschi misti con specie rare tra cui il giunco, la carota delle scogliere e la ginestra odorosa.

E’ anche famoso per la presenza e la migrazione di numerose specie di uccelli, tra cui il falco pellegrino ed i diversi generi di gabbiani, oltre a caprioli, volpi, tassi, istrici, donnole e ghiri.

Cinque sentieri permettono poi di raggiungere piccole oasi naturali interne al parco e di ammirare scorci davvero spettacolari.

 

MONTEFELTRO

Il Montefeltro è un territorio prevalentemente montuoso e collinare nel nord delle Marche, con valli e boschi che si interrompono bruscamente a tratti. Il posto perfetto per vacanze alla scoperta di angoli suggestivi, paesaggi mozzafiato fatti di sentieri di montagna, lontano dalle grandi vie di comunicazione. Non mancano hotel, alberghi, agriturismi, country house, bed and breakfast dove soggiornare e ristoranti e locande. Vi suggeriamo ad esempio Urbino, San Leo, Macerata Feltria, Mercatino Conca, Monte Cerignone, Piandimeleto, Pietrarubbia.  Il Parco naturale regionale del Sasso Simone e Simoncello è il cuore del territorio per le sue  caratteristiche ambientali, storiche e culturali.

LA MARCA DI MACERATA

Macerata è una delle città più importanti delle Marche, prima di tutto per la presenza dell’ Università degli studi di Macerata, e poi per la sua storia.. A Macerata ci sono  Hotel di differente categoria, Agriturismi, Country House dove soggiornare che dispensano pietanze tipiche, e naturalmente i Bed and Breakfast. Nei dintorni, la fano da padrone case coloniche, ampi pascoli e borghi dal fascino secolare, gioielli che permettono di rivivere la suggestione di tempi lontani attraverso le strette stradine dei centri storici, le austere ma eleganti chiese che spesso nascondono opere di inestimabile valore e ancora, i profumi autentici i colori scintillanti e un’enogastronomia fatta di sapori unici radicati nel territorio e nel folklore. 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO E LA RIVIERA DELLE PALME

Per il turismo balneare delle Marche, la Riviera delle Palme è uno dei luoghi più prestigiosi, uno dei centri turistici più frequentati durante l’ estate. Località principe della Riviera delle Palme è naturalmente San Benedetto del Tronto, che con le sue grandi spiagge di sabbia fina e con l’ospitalità e l’ottima organizzazione dei suoi Hotel, Bed and BreakfastCountry House, Agriturismi, Residence, Campeggi e Villaggi Turistici. San Bendetto del Tronto è innanzitutto la località balneare regia per il turismo famigliare, in quanto è un ottimo posto per far divertire sia bambini che le loro famiglie! Recentemente anche i Centri Benessere hanno trovato maggiore diffusione.

RIVIERA DEL CONERO

La Riviera del Conero rappresenta una delle zone più belle e prestigiose per il turismo nelle Marche. Si tratta di un litorale vario, fatto di sabbia fina, di roccia bianca, falesia, macchia mediterranea, racchiuso fra la città di Ancona e Porto Recanati. Naturalmente i centri più importanti sono Portonovo, Numana, Camerano, Marcelli e Sirolo, che ne rappresenta la perla.

Una Vacanza sulla Riviera del Conero  permette di scegliere fra un gran numero di Hotel, Agriturismi, Country House, Residence, Bed and Breakfast, Campeggi, Villaggi Turistici dove soggiornare. E soprattutto rende possibile avere il privilegio di godere di una mare pulito, azzurro, variegato come fondale, e di poter frequentare differenti tipologie di spiagge.

ENTROTERRA DI SENIGALLIA

I borghi più caratteristici delle Marche costellano l’entroterra di Senigallia, un territorio  di dolci colline, rappresentato dai colori della terra e dalle tradizioni contadine dove le bellezze paesaggistiche si fondono con quelle create nel tempo dalle sapienti mani dell’uomo.

Trascorrere una vacanza o un weekend nell’entroterra di Senigallia è un’esperienza unica. I bed and breakfast e agriturismi nell’entroterra di Senigallia dove soggiornare sono capaci di soddisfare ogni richiesta del cliente, facendogli respirare un’ aria serena, immersi nel verde delle campagne, con splendide viste e panorami scenografici, vallate e dolci colline da attraversare, a piedi o in bicicletta, per poi scoprire paesaggi affascinanti

SENIGALLIA

Senigallia si trova sul litorale a nord di Ancona. Con la sua famosissima Spiaggia di Velluto, così chiamata per la splendida spiaggia di sabbia finissima dagli spazi ampi e comodi per praticare sport,  è una delle più vive località balneari delle Marche. Ha una lunga storia turistica e per questo offre un ampio numero e tipologie di strutture ricettive: Hotel, Bed and Breakfast, Agriturismi, Country house. Residence, campeggi e villaggi dove soggiornare. Il visitatore potrà godere del relax e della natura ma anche delle iniziative culturali di questa deliziosa cittadina delle Marche: musei, feste e sagre. Prima fra tutte Il Summer Jamboree, durante il quale Senigallia ospita migliaia di visitatori.