ARQUATA DEL TRONTO: COSE DA FARE

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Nel cuore del Monti della Laga, ecco cosa offre Arquata del Tronto: tutte le cose da vedere in questo stupendo borgo medievale delle Marche.

Arquata del Tronto è un piccolo comune in provincia di Ascoli Piceno, racchiuso all’interno di due aree naturali protette, il Parco Naturale del Gran Sasso e Monti della Laga a sud e il Parco Nazionale dei Monti Sibillini a nord. Confinante con ben tre regioni, Lazio, Umbria e Abruzzo, è famoso per la meravigliosa rocca medievale che sovrasta il territorio. Prevalentemente montuoso, il così detto versante magico dei Sibillini è caratterizzato da alpestri pareti scoscese che si avvicendano a fitti boschi, tra pendii e ampie balconate naturali, verdi campi e aree da pascolo. Dalle cime più alte si scorgono i profili del Gran Sasso d’Italia e del Mar Adriatico.

Il territorio, solcato dalla Salaria, l’antica strada romana che portava all’Adriatico, è stato nel tempo crocevia di molti avvenimenti storici ospitandone molti protagonisti, tra cui Giuseppe Garibaldi che vi soggiornò nel 1849 prima di giungere a Roma. Proprio per la sua posizione geografica, sono molti i monumenti di interesse: la chiesa della Santissima Annunziata con l’arredo storico costituito da un crocifisso ligneo policromo risalente alla seconda metà del XIII secolo, la chiesa e il convento di San Francesco in stile romanico ma con un portale del 500, mentre la cantoria, il pulpito e altari lignei risalgono al XVI e XVII secolo. In questa chiesa è conservata una copia della Sacra Sindone custodita a Torino, fedele riproduzione del sacro lino che avvolse il corpo flagellato del Cristo. Di interesse civile, la porta di sant’Agata, unico varco d’ingresso giunto fino a noi, e soprattutto la Rocca, fortezza costruita tra XIII e XV in pietra arenaria locale, sulla zona più alta del paese evidentemente a scopo difensivo.

 

 

Il territorio si presta per lunghe passeggiate lungo i tanti sentieri piò o meno impervi, ma anche per scoprire le meraviglie della natura celate da boschi di castagno o querceti. Inoltre il piccolo borgo antico, nel periodo estivo, fa da sfondo a molti eventi per tutta la famiglia, da serate danzanti, a recital a tribute band, come quella dedicata a Rino Gaetano, “Le trame di Rino”, che il 9 agosto animerà tutto il paese. Non mancano manifestazioni legate alla tradizione e alla storia popolare con “La leggenda delle fate” o “La notte dei misteri”: scenari misteriosi e atmosfere avvolgenti tra spettacoli medievali, stand gastronomici e visite notturne alla fortezza.


Scegli il
relax di Arquata del Tronto, viaggia con TurismoMarche.com.